15 Luglio 2018

Lo stile

Lo stile del Centro Giovanile Card. Schuster

Un’immagine del Centro Schuster: [2]

  • l’amicizia come stile di comportamento;

  • l’attenzione ai Giovani, come obiettivo principale;

  • gli Allenatori e i Genitori quali promotori, in collaborazione, dell’azione educativa permanente;

  • la centralita’ della figura dell’Allenatore nell’educazione psico-fisica del ragazzo;

Ogni iscritto e’ una persona che conta.[4]

Ai giovani che vogliono essere solo dei consumatori il Centro Schuster contrappone un ambiente cristiano che propone di essere “uomini per gli altri”. [5]

I concetti animatori: [5]

  • un sano equilibrio tra l’attivita’ sportiva e la proposta cristiana;

  • un sano equilibrio tra gli interessi del giovani ed il bene della famiglia;

  • un sano equilibrio tra il recupero di coloro che sono lontani e la fedelta’ alla proposta;

  • l’accentuazione sempre maggiore dell’iniziativa giovanile;

  • la cura personale.

Il Centro Giovanile pur avendo scopi religiosi e sportivi non e’ pero’ ne’ un’organizzazione religiosa ne’ solo una societa’ sportiva. [5]

Lo sport come uno strumento educativo

  • L’impegno a fare sport:

  • aiuta a formare il carattere del ragazzo alla fedelta’,

  • ad essere coerente nell’impegno,

  • a rispettare un programma,

  • a stare un proprio ruolo insieme ad altri

  • comporta l’esercizio della disciplina, educa allo spirito di sacrificio;

  • e’ un antidoto efficace a pericolose devianze.

Inoltre, lo spirito agonistico richiede senso sociale, autodisciplina, lealta’, resistenza, fedelta’, partecipazione. [4]

—————————————

Riferimenti VerdeNero:

  • 1971/05 – Per un serio rinnovamento (par 3 e 4) – pag. 30;

  • 1986/01 – pag 46 ;

  • 1988/12 – Lo spogliatoio – pag. 2;

  • 1988/12 – Itinerari educativi a cura di Card. Martini sj – pag. 3;

  • 1990/01 – Progetto educativo – pag. 16;

  • 1994/01 – L’idea del Centro Schuster – pag. 14

Le elencate sovvenzioni si intendono a favore della ASD Centro Schuster di Milano CF: 80117230153

DataSoggetto erogatoreSomma incassata (Euro)Causale
30 07 2018Tesoreria dello Stato7.259,61Esondazione Lambro 2014
19 03 2018Regione Lombardia5.000,00Attività continuativa 2017
21 08 2018Comune Milano6.057,23Attività continuativa 2016

 

La normativa in essere prevede per tutti i ragazzi/e che desiderano praticare attività sportiva, a salvaguardia della salute di chi la pratica, di sottoporsi a visita medica di controllo in base all'età del ragazzo/a come segue:

a) Fino a 6 anni di età non c'è alcuna obbligatorietà anche se auspicabile.

b) Da 6 a 12 anni di età è necessario disporre un un certificato medico rilasciato dal proprio medico di base/pediatra. (certificato di idoneità alla pratica sportiva).

c) Oltre 12 anni di età è necessario disporre un un certificato medico rilasciato da un centro medico di medicina dello sport, (certificato di idoneità alla pratica sportiva agonistica)

Note:

  1. La federazione BASKET abbassa di un anno l'età indicata al punto "c" e rende obbligatorio il certificato medico agonistico a partire dal primo Gennaio dell'anno in cui si compiono gli 11 anni.
  2. La federazione GINNASTICA ARTISTICA richiede il certificato agonistico a partire dagli 8 anni di età.
  3. Per i non tesserati ed ai soli fini della partecipazione alle "Lezioni di prova" non e' richiesto alcun certificato medico. (vedi nota esplicativa del Ministero della Salute del 16 Giugno 2015).. Successivamente se ci si iscrive ad un corso sportivo si dovrà immediatamente ottemperare alle disposizioni sopra riportate e non si potrà partecipare ai corsi fin quando non si disporrà del certificato medico richiesto.

Scelta SPORT per ragazzi/e NON tesserati/e

ATLETICABASKETCALCIOGINNASTICA ARTISTICATENNISVOLLEY